Benvenuti nel sito www.MANIAMICHEONLUS.org
C.F. 97659960013 - codice IBAN IT 71 S 01030 01014 000063305925
- codice IBAN POSTALE IT77 Z076 0101 0000 0006 6802 687
Conto corrente postale numero 66802687

LETTERE IN DIFESA DEI DISABILI

Egregio Assessore Montabone, come è già stato possibile farLe notare nel corso del concerto di Max Pezzali del 13 gennaio scorso presso il Palaruffini, confidando nella disponibilità e sensibilità dimostrata, sono a ricordarLe la necessità di provvedere in tempi brevi alla messa a punto della segnaletica necessaria ad un agevole e corretto utilizzo, soprattutto da parte delle persone disabili, di quei servizi, per altro già esistenti, all'interno della struttura.
Con l'esperienza che ho accumulato in tutti questi anni in cui mi occupo di persone con difficoltà a deambulare o costrette su di una carrozzina, voglia credermi se le confesso che molto spesso a queste persone è sufficiente anche solo dimostrare che tante delle loro già tante difficoltà possono essere da altri risolte prima ancora che loro ne avvertano l'esistenza.

Grazie per l'attenzione.

In attesa di un Suo riscontro Le invio cordiali saluti.

SPINA GIOVANNI

Lettera alla Pausini.

Di quanto è successo al concerto di ieri sera Torino sono certo, anzi certissimo, che non te ne hanno parlato, perché se solo così fosse, le cose sarebbero andate ben diversamente!
Per oltre due ore ho atteso inutilmente che Francesco, il tuo collaboratore, mi facesse avere alcune tue foto da dare ad un gruppo di portatori di handicap che speravano magari di vederti più da vicino rispetto all'angolo in cui erano stati relegati per tutta la durata della tua esibizione e di regalarti un applauso speciale in cambio di un sorriso tutto per loro….. un sorriso che, per la mia esperienza di tanti anni, so bene che vale spesso molto più di una medicina. Ma questo, purtroppo per loro, non c'è stato; ti ringrazio invece di quello che hai regalato a me, che scendendo le scale ( fortunato io che posso farlo!) ho avuto modo di scambiare con te. Per tutti quanti i miei amici invece…"Resto in ascolto"!

Gianni Spina

Presidente Associazione "Maniamiche"

Risposta ad una lettera sul sito Passaparola del Comune di Torino


Ritengo doveroso rispondere alla lettera da Voi recentemente pubblicata per meglio, forse, chiarire quanto telefonicamente per altro già detto a chi ora mi ha chiamato in causa ( e che se ben ricordo, proprio per il fatto di averne a lungo parlato, rientrava tra coloro in possesso dei requisiti richiesti). L'Associazione "M.A.N.I. Amiche", anche se con questo nome è di recente costituzione, opera per la verità da oltre 15 anni per conto della Società Juventus fornendo un servizio di handy service in occasione di quegli eventi sportivi promossi dalla Società stessa. Suppongo che sia proprio per la serietà e la disponibilità dimostrate che ora altre Società organizzatrici di eventi vari (e la Metropolis tra queste) le abbiano proposto un analogo servizio, che tengo a precisare viene svolto a titolo assolutamente gratuito. La citata necessità di accredito è stata richiesta non dall'Associazione ma dalle Società che organizzano gli eventi e si è ritenuta necessaria, o quanto meno auspicabile, unicamente per il fatto che per ogni singola manifestazione vengono messi a disposizione a titolo gratuito un dato numero di posti e si è ritenuto in questo modo di agevolare così chi in possesso dei requisiti può contare su di un più facile accesso. La mancanza di precise normative che delega la messa a disposizione di "ingressi a titolo gratuito" unicamente alla sensibilità e disponibilità di chi organizza l'evento rischia di rendere le cose a volte purtroppo anche impopolari e non certamente di facile soluzione. Troppo spesso si assiste a spiacevoli episodi di discriminazione ( in molti hanno rilevato, nel corso del Festivalbar , la possibilità riservata a più che pochi portatori di handicap in carrozzina di assistere allo spettacolo "dai loggioni"!) e l'Associazione sta, anche se con grandi difficoltà, cercando di estendere più possibilità di accesso oltre che a portatori di handicap non deambulanti anche affetti da altre diverse patologie , come i non vedenti ad esempio ecc. Questo è l'obiettivo futuro. Al momento nulla è lasciato all'arbitrio dell'Associazione che si attiene scrupolosamente alle disposizioni che di volta in volta vengono fornite. L'impegno personale e di quanti in questi anni hanno collaborato e collaborano con me mi confortano e mi sono di stimolo a credere sempre più fortemente in ciò che stiamo facendo e che cercheremo sempre meglio di fare. Resto, come ho sempre fatto, a disposizione per ogni eventuale chiarimento.


Il Presidente dell'Associazione M.A.N.I.Amiche

Gianni Spina




Torino 13 giugno 2005

Comunicato stampa
Per doverosa informazione si desidera far presente che quanto spiacevolmente avvenuto prima del concerto di Vasco Rossi il 7 giugno u.s. non è da attribuirsi all'Associazioni M.A.N.I.Amiche, cui da parte della Società organizzatrice dell'evento era stato affidato il servizio di handy service, ma alla stessa Società organizzatrice. A seguito degli intercorsi colloqui tra la nostra Associazione e la Società suddetta si è addivenuti alla determinazione di procedere pertanto al rimborso per le persone diversamente abili correttamente accreditate via fax alla M.A.N.I.Amiche ma che avevano pagato il biglietto.

Il Presidente
GIOVANNI SPINA